I colori del logo per l'ambito­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­ sanitario

Come costruire il brand di una piccola attività sfruttando il potere del colore
Eli the elephant doctor is blue to calm you!

Misurare la temperatura del settore

Ai professionisti della sanità affidiamo le nostre vite. Si tratta di una grande responsabilità che ci spinge a cercare professionisti che ispirino fiducia, autorevolezza, stabilità e tranquillità. Ma con tante aziende in grado di proporre la stessa immagine, il settore sanitario soffre sicuramente di banalità. Il consumatore di oggi è attento nella scelta dei diversi professionisti di settore ed è quindi essenziale comunicare ciò che ci rende unici. Come scegliere, dunque, i colori di un logo in grado di comunicare fiducia ma che possano distinguersi da quelli della concorrenza? Abbiamo analizzato la gamma di colori di più di 900 loghi di attività del settore, valutato l’identità che un professionista della sanità e della salute normalmente vuole trasmettere con il proprio brand e consultato esperti di psicologia del colore per aiutarti nella scelta.

Dose consigliata di blu: esame accurato dei colori più popolari in ambito medico

  • Healthcare industry popular logo color choices
Mr. Monk is very nervous at the dentist.
 
L’ambito sanitario si affida al blu più di chiunque altro, infatti, se guardiamo ai leader di settore, riscontriamo una presenza di blu pari all’85%, mentre circa 2 richieste su 3 giunte a 99designs contenevano il blu come colore. Questa scelta risulta assolutamente sensata se si considera che il blu viene normalmente associato a concetti come conoscenza, tranquillità, sicurezza e fiducia. Considerando che l’ambiente sanitario potrebbe causare stress sia per quanto riguarda la propria salute che le proprie finanze, il blu si rivela una soluzione sicura in grado di comunicare un certo grado di competenza nel settore. Il secondo colore più scelto dipende invece dal tipo di target: i leader di settore usano il bianco nel 36% dei casi, mentre i dati di 99designs mostrano il verde in seconda posizione con oltre il 40% di richieste in ambito sanitario. Quali colori invece non fanno presa sul pubblico? Marrone, rosa, viola e giallo. Il marrone perché normalmente viene associato ad un’immagine di sporcizia, mentre il paziente si aspetta un ambiente sterile e pulito. Al contrario il giallo e il rosa sono colori che comunicano amichevolezza e quindi potrebbero avere un buon margine di successo in questo campo. I loghi delle quattro maggiori aziende del settore in termini di fatturato seguono il trend, anche se il ruolo specifico di ogni azienda ha delle conseguenze sulla scelta del colore:
  • CVS logo
  • McKesson logo
  • Unitedhealth Group logo
  • Amerisource Bergen logo
 
Mentre tre di queste aziende utilizzano un serioso blu scuro, il rosso di CSV sembra proprio un’eccezione. Il rosso, che significa pericolo, sangue e agitazione, sembra essere a prima vista una scelta strana. In realtà non è così se si guarda ad altri rivenditori di medicinali come Walgreens, Rite Aid e Target. Nella vendita al dettaglio si può notare come il rosso attiri clienti nei negozi e abbia l’effetto di attirare l’attenzione. Va anche precisato che queste aziende non trattano direttamente situazioni strettamente legate alla vita o alla morte delle persone e quindi possono permettersi certe scelte un pò azzardate. Determinare il tipo di interazione con i propri pazienti può aiutare a capire il grado di serietà che l’azienda deve trasmettere. Questo però è solo un aspetto della personalità di un marchio: una volta definiti gli attributi per descriverlo, tradurre i tratti salienti in colori diventa poi un gioco da ragazzi.

Segni vitali: i colori della personalità di un brand in ambito sanitario

Quando 99designs chiede le linee guida per il design, il committente deve giudicare la propria attività sulla base di dodici tratti della personalità.
  • 99designs' brand personality traits
 
I nostri dati mostrano le preferenze nel campo della sanità:
  • Healthcare industry preferred brand personality traits
 
Ne abbiamo dunque tratto la seguente conclusione: chi si occupa di assistenza sanitaria preferisce un logo che trasmetta pacatezza, serietà e maturità. Questi aspetti sono rispecchiati dai seguenti colori:
  • Healthcare industry brand personality-color combinations
 
Sulla base di questi dati, ci dovremmo aspettare quindi tanto blu, viola, rosa e nero e poco arancione, giallo e rosso. Certamente c’è tanto blu accompagnato da un po’ di bianco, grigio, verde e nero. Il blu provoca associazioni a concetti quali serietà e maturità, quindi sembra calzare a pennello nel settore sanitario. Il bianco viene utilizzato perché si associa alla purezza e all’igiene, mentre il verde rappresenta la crescita, la freschezza, l’equilibrio e la natura: si tratta di caratteristiche che vanno a rafforzare l’immagine pulita di molte attività mediche e in particolar modo di quelle maggiormente specializzate nella medicina naturale. I loghi che utilizzano rosa e viola sono invece molto pochi. Se da un lato l’utilizzo del rosso potrebbe sembrare fuori luogo (dopo tutto è il colore del sangue), dall’altro lato questa tonailità viene utilizzata molto nella vendita al dettaglio. In certi casi, l’associazione ad un’immagine di pericolo potrebbe persino essere vantaggiosa: la Croce Rossa, ad esempio, usa il rosso per indicare emergenza in situazioni estreme.

La prescrizione medica: i colori inesplorati del settore sanitario

Se la tua attività gestisce situazioni strettamente legate alla vita delle persone (ad esempio un centro chirurgico), il blu potrebbe essere perfetto per mettere i pazienti a proprio agio. Se invece vuoi uscire dalla sfera di sicurezza del blu, sono disponibili diverse tonalità in grado di descrivere visivamente il ruolo ricoperto dalla tua attività e farti distinguere dalla massa.
  • Psychology of color meanings
 
Se poi la tua attività si occupa di vendita al dettaglio, allora perché non ricorrere al rosso? Nel caso di un naturopata, ad esempio, il verde potrebbe essere il colore consigliato, metre il rosa potrebbe essere appropriato per uno studio ginecologico. Il viola esprime qualità spirituali e potrebbe essere maggiormente indicato per la medicina alternativa, mentre per uno studio pediatrico sono consigliati i colori pastello. Anche la demografia del target di riferimento può aiutare nella scelta. Se un ospedale sceglie generalmente colori freddi e calmi per trasmettere tranquillità, un centro di assistenza a disabili opta maggiormente per colori in grado di trasmettere ospitalità. I loghi di alcuni leader di settore mostrano quanto segue:
  • Novartis logo
  • Golden Living logo
  • Biogen logo
 
Quando decidi di creare un logo per la tua attività medica, dovresti prendere in considerazione l’identità dal brand e le caratteristiche che intendi comunicare. La preferenza del colore è una questione personale, ma conoscerne la psicologia può aiutarti ad effettuare una scelta ponderata per la tua piccola attività. Vuoi ancora rimanere fedele al blu? O ti sei preso una cotta per il verde? In entrambi i casi, i colori del tuo logo daranno al marchio una sana dose di personalità.

Tute blu, colletti bianchi o camici verdi: qual è il colore degli altri settori?

Vuoi saperne di più sull'impatto di progettazione di un business?
Iscriviti per ricevere le ultime notizie su come il design può influenzare la tua attività.
Non vedrai l’ora!
A breve riceverai tutti i nuovi contenuti freschissimi direttamente nella tua casella di posta elettronica!